Cosa intendiamo per pescatore sportivo

Sport praticato per divertimento nel tempo libero, senza finalità economiche e con l’impiego di canne, fili e ami.I pescatori sportivi in Italia sono oltre 1.250.000.

Chi sono i pescatori sportivi in acque dolci

Fenomeno quasi esclusivamente maschile (donne, 12 per cento circa). Oltre 2/3 di età compresa fra i 25 ed i 54 anni. Oltre 2/3 abitanti nel centro-sud. Livello di istruzione medio superiore. Livello reddituale: omogeneo a quello del Paese.

Chi sono i pescatori sportivi in mare

Fenomeno totalmente maschile (donne, meno del 4 per cento). Forte prevalenza delle classi di età compresa tra i 35-54 anni (il 43 per cento). Quasi totalmente (90 per cento) del centro nord. Livello di istruzione medio. Reddito alto, per quasi la metà dei pescatori.

Il volume di affari

Il volume di affari relativo alla commercializzazione di: canne da pesca; mulinelli normali ed elettrici; esche naturali ed artificiali; accessori in genere (ami, monofili, galleggianti, piombi, girelle, portacanne ecc.); abbigliamento comprensivo di giacche, tute, maglie, borse, sacche, valigette, sgabelli, ombrelli, stivaleria, scarpe sportive ecc.; servizi inerenti, laghetti, diporto assistenza portuale ecc, escluso cantieristica.
Totale: 350 milioni di euro all'anno.

Distributori al dettaglio:

1481 punti vendita specializzati di pesca sportiva; 1000 punti vendita generici che trattano anche la pesca sportiva.

Manodopera impegnata nella produzione, importazione e distribuzione ingrosso, commercio al dettaglio e servizi in genere, viene stimata in 15.000 unità. I pescasportivi italiani siano essi praticanti in acqua dolce, salata, dalla costa, dalla barca per un totale di n. 1.250.000 pescatori si stima un fatturato medio annuale per rivenditore di 141.000 euro.La spesa media annua per pescatore risulta di 280 euro.

Allegati:
Scarica questo file (tabella.pdf)L'analisi di mercato[L'analisi di mercato sulla pesca sportiva]26 Kb

Il Cirspe, Centro italiano ricerche e studi per la pesca della Confcooperative Federcoopesca, ha realizzato un volume che illustra sinteticamente le norme per una corretta pratica della pesca ricreativa nei mari italiani.

Nel testo, consultabile in allegato, sono elencate le principali specie ittiche di cui è vietata la cattura, le taglie minime ed i periodi di pesca.

Free and premium joomla templates.